ENG

K series consists of ten single images in which a graphic element, a line, is seen and interpreted in its different formal, structural and chromatic shapes. On a differently coloured pixelated background, I have worked on linear and curvilinear compositions in order to reach the same depth and naturalness typical of painting, starting from geometric forms such as pixels and using an algorithmic system which computers are based on. Indeed, in observing the details of the image, even without having to enlarge them excessively, the basic pixels are deliberately visible, making for a simultaneous view of form and metamorphosis which characterises, in its entirety, every single image, giving the idea of volume and perpetual movement. Precisely in this way, the simultaneous view of the details, or pixels, that are in a fixed position on the background bear testimony to the initial process.

ITA

La serie K costituita da dieci immagini singole, nelle quali presente come elemento grafico la linea vista e interpretata nei suoi molteplici aspetti formali, strutturali e cromatici; su uno sfondo costituito da pixel di diversi colori ho elaborato delle composizioni lineari e curvilinee cercando di dare loro lo spessore e la naturalezza tipiche del gesto pittorico, partendo da forme geometriche quali i pixel e utilizzando un sistema algoritmico che alla base del computer. Infatti, nell'osservare i particolari delle immagini, anche senza doverle ingrandire eccessivamente, i pixel di base sono deliberatamente visibili e atti a realizzare una visione simultanea della forma e della metamorfosi che caratterizzano nel complesso ogni singola immagine dando l'idea del volume e del movimento perpetuo, cos pure la visione simultanea dei particolari o pixel che si fissano sullo sfondo immobili a testimoniare il processo iniziale.